Sito in ristrutturazione
 

Un gioco da ragazzi?

Spesso si sente dire:

oggi anche un ragazzino può realizzare un sito internet

oppure:

esistono sistemi gratuiti che permettono a chiunque di aprire un sito o un blog in cinque minuti, quindi è un gioco da ragazzi

Preconcetti (molto diffusi) come questi fanno percepire il Web come qualcosa di relativamente "semplice". Di conseguenza i costi, prospettati da chi sviluppa siti per mestiere, sembrano spesso esageratamente "gonfiati". In effetti, le offerte riguardanti la realizzazione di siti Internet sono tra loro estremamente variegate e diverse per prodotti e servizi apparentemente identici. Quindi per il cliente risulta particolarmente difficile orientarsi e fare i dovuti confronti tra gli operatori del settore.

Anzitutto è doveroso precisare che sviluppare un sito Internet non è "un gioco da ragazzi", specialmente se ci si vuole presentare in modo serio e professionale.

Ideare la grafica e la struttura da realizzare per le proprie pagine Web richiede capacità di "comunicazione" e conoscenze tecniche affinché il sito possa risultare funzionante su vari dispositivi (computer desktop e portatili, smartphone, tablet), esteticamente gradevole e intuitivo da "navigare" (aspetto, questo, molto importante, ma spesso trascurato a favore di "effetti speciali" che ben presto stancheranno il visitatore che ritornasse a visitare il sito).

Per chi poi prevede di "movimentare" frequentemente la propria "vetrina virtuale", è indispensabile poter usufruire di strumenti che possano facilitare l'aggiornamento del sito, eventualmente anche in maniera autonoma e quindi senza dover per forza conoscere i linguaggi del Web (HTML, CSS, javascript ecc.).

La mia filosofia

La mia filosofia di lavoro si basa principalmente sul concetto di libertà, perciò sviluppo siti Internet impiegando solo strumenti a "sorgenti aperti" (Open Source). Ritengo infatti che il cliente debba essere effettivamente proprietario del proprio sito e dei contenuti pubblicati, quindi libero di decidere, in qualsiasi momento, di gestire interamente e autonomamente (anche tramite terzi) il proprio sito. L'utilizzo di strumenti Open Source garantisce tutto questo perché - essendo accessibili pubblicamente - possono essere utilizzati da chiunque conosca il relativo linguaggio di programmazione (che in questi casi è sempre uno standard).

Impiegando quindi software Open Source, coperti da una licenza GNU GPL gratuita (salvo modesti contributi eventualmente necessari solo per alcuni componenti in grado di fornire funzionalità particolari), il costo delle mie realizzazioni serve solo a coprire il tempo necessario per: ideazione strutturale e grafica; installazione; configurazione; personalizzazione; elaborazione e pubblicazione di contenuti (testi, foto, audio, filmati ecc.); formazione del cliente.

Siti Internet: come?

Realizzo siti internet basandomi su strumenti Open Source di gestione dei contenuti (CMS = Content Management System). Questi sono dotati di una intuitiva interfaccia WEB che rende relativamente semplice aggiornare e inserire testo e immagini, senza la necessità di conoscere alcun linguaggio di programmazione e senza l'obbligo di installare nessun tipo di software dedicato. E' sufficiente disporre di un computer dotato di connessione a Internet e un browser.

Questi strumenti richiedono un breve tempo di apprendimento per essere utilizzati nelle loro funzioni essenziali (inserzione/modifica di testo/immagini). Tutto ciò senza dimenticare che possono essere velocemente integrabili con ulteriori componenti per conferire al sito le più svariate funzionalità (protezione/accesso riservato a contenuti speciali, newsletter eccetera).

Inoltre un buon sito deve essere facilmente consultabile dai visitatori. Per questo, durante la realizzazione, dedico particolare attenzione ai seguenti aspetti.

  • Compatibilità con i più diffusi browser (es.: MS Edge/Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome), per garantire la piena fruizione del sito da parte della maggioranza dei visitatori.
  • Navigazione intuitiva, perché il visitatore non si perda tra le sezioni del sito.
  • Statistiche d'accesso al sito (tramite il servizio Google Analytics - gratuito fino a 10 milioni di pagine visitate al mese), al fine di rilevare la frequentazione delle pagine WEB.
  • Segnalazione (*) nei principali motori di ricerca (Google, Yahoo!, Bing...), perché il sito possa essere più velocemente "indicizzato".

(*) La segnalazione non è da confondersi con il cosiddetto "posizionamento" (ranking).

Infine - altro aspetto fondamentale - rendo ogni sito il più possibile "Search Engine Friendly (SEF)", cioè ottimizzato per agevolare l'indicizzazione da parte dei vari motori di ricerca. Questo permette un miglior posizionamento nei motori di ricerca stessi, rendendo più "visibili" le pagine Web.